Buie

Buie viene per la prima volta nominata nel 981 come Castrum Bugi. Fino ad oggi, Buie ha mantenuto l'immagine di una città fortificata sulla collina. Fuori dalle mura del cimitero di Buie si trova la chiesa di San Martino con il portale rinascimentale.

Ogni anno nel mese di settembre si svolge la tradizionale festa dell'uva. Il circondario di Buie è adatto per l'agricoltura e la viticoltura il che lo dimostrano le numerose cantine vinicole di cui la prima risale al 1905. Buie è turisticamente interessante ove è possibile alloggiare in strutture alberghiere e appartamenti mentre l’offerta presenta possibilità per il turismo venatorio e l’equitazione.